Post più popolari

Seguire tramite E-mail

martedì 2 novembre 2010

GATTO/ITALIANO

AGGRESSIONE
attacco a volte brutale che provoca danni all' integrità fisica o pschica di un individuo
  • LA SITUAZIONE TIPO: il gatto, rinchiuso in un piccolo appartamento, inattivo, nutrito una sola volta al giorno, è tormentato dai bambini.
  • A COSA PENSA IL GATTO: -Come mantenere il sangue freddo, quando vivi in questo modo-

Il CoNsIgLiO dEl MeDiCo VeTeRiNaRiO

Per gli animali, l' aggressione è una componente normale del comportamento. Armato di unghie e di zanne, il gatto è un combattente che non ha rivali. Le sue aggressioni sono terribili ma rare. Hanno luogo quando sono fallite tutte la altre strategie. Di norma l' aggressione si svolge in tre tempi: la minaccia, l' aggressione con morsi e graffi, la fine delle ostilità quando uno dei combattenti fugge. In effetti, diversamente dal cane, il gatto non ha una posizion di sottomissione in grado di inibire l' aggressività del suo avversario. Quando si corica sulla schiena, lo fa per attaccare meglio. Le cattive condizioni in cui è cresciuto (separazione precoce dalla madre, difficoltà di socializzazione, assenza di controllo dei graffi e dei morsi...) e condizioni di vita insoddisfacenti (sovrappopolazione, mancanza di spazio, assenza di attività...) possono favorire la comparsa di comportamenti aggressivi nel gatto.

1 commento:

  1. A volte non si capisce se fanno seriamente o giocano semplicemente!

    RispondiElimina